Bilancio

Regione: il Gruppo Misto – Liguria Viva ha presentato il bilancio 2013

Il Gruppo Misto – Liguria Viva venerdì 14 febbraio ha presentato presso l’ufficio di presidenza della Regione Liguria (clicca qui e leggi la lettera presentazione bilancio) il bilancio per l’esercizio 2013 che tutti possono leggere cliccando a fianco:Bilancio 2013 Gruppo Misto – Liguria Viva

Chiesa: “Il commissario Crri deve essere un funzionario della Regione”

 

Chiesa: “Il commissario Crri deve essere un funzionario della Regione”

 Il Consiglio Regionale approva all’unanimità gli emendamenti presentati dal consigliere Chiesa

 Il Consiglio Regionale approva all’unanimità gli emendamenti presentati dal consigliere Ezio Chiesa (Liguria Viva).

Nella seduta odierna, durante il dibattito in aula, sul disegno di legge 224 per la soppressione del Centro regionale per la ricerca e l’innovazione (Crri) e sugli interventi di semplificazione e razionalizzazione in materia di organi di enti regionali, Chiesa ha presentato  tre emendamenti sottoscritti da tutti i gruppi presenti in consiglio ad esclusione del Pd.

Chiesa ha evidenziato, visto che la soppressione del Centro rientra tra i provvedimenti adottati dalla giunta al fine di produrre risparmi, la necccesità che il ruolo di Commissario liquidatore  sia svolto da un funzionario regionale.

L’originaria proposta della giunta  prevedeva, infatti, l’eventualità che tale incarico potesse essere svolto da un Commissario esterno garantendo allo stesso identici emolumenti dell’attuale direttore generale.

La possibilità di prorogare ulteriormente l’incarico al Commissario,  rispetto alla data fissata del 31 ottobre, a causa di eventuali contenziosi, rischiava di fare spendere alla Regione Liguria la stessa cifra, circa 110 mila euro, che veniva riconosciuta  annualmente al direttore generale.

Nonostante in un primo momento l’assessore al Bilancio Rossetti avesse proposto una serie di emendamenti che solo in minima parte accoglievano le richieste di Chiesa e degli altri firmatari, la giunta e il Pd, al momento del voto, hanno condiviso gli emendamenti di Chiesa che pertanto sono stati votati all’unanimità.

 Genova, 27 giugno 2012

LA REGIONE NON DEVE DISPERDERE IL SUO PATRIMONIO

 

 

 L’alienazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale appare come una delle soluzioni prospettate di fronte alle esigenze di coprire  il buco della sanità.

 

Un’operazione che però deve mettere al centro i Comuni i cui immobili potrebbero  essere oggetto di dismissione.

 

Concordiamo sulle misure straordinarie da adottare a condizione che non siano mortificate le funzioni dei Comuni sovrani per quanto riguarda la materia urbanistica. 

 

Una volta trasferiti gli immobili ad Arte, la loro successiva alienazione non potrà procedere attraverso un “pacchetto unico”, in quanto così facendo si restringerebbe la possibilità di partecipare alla gara a  pochissimi operatori e,

di conseguenza, si finirebbe per limitare la concorrenza penalizzando pesantemente l’introito delle casse regionali.

 

E’ altresì necessario dare la possibilità ai Comuni di esercitare il diritto di prelazione sugli immobili presenti nel loro territorio.

 

Nell’affrontare la predisposizione del Bilancio 2012  bisogna ricordare la voce relativa agli affitti che incide per una somma di quattro milioni di euro annui, somma che potrebbe essere utilizzata quale rata di mutui per l’acquisto di immobili per i propri uffici, tale manovra finanziaria potrebbe permettere, per esempio, negli esercizi finanziari successivi di liberare risorse per il “welfare”.

 

Infine, sempre nel Bilancio 2012, bisogna intervenire sui costi della politica attraverso l’eliminazione degli assessori esterni, provvedimento che potrebbe produrre un risparmio annuo di circa due milioni di euro.

 

I capigruppo

 

 

          Alessandro Benzi                        Armando Ezio Capurro                                      Ezio Chiesa

(Federazione della Sinistra)                       (Noi con Claudio Burlando)  (Gruppo Misto Liguria Viva)

 

 

               Matteo Rossi                                                                                          Nicolò Scialfa

(Sel Sinistra Ecologia e Libertà)                                                                      (Italia dei Valori)

 

 

 

Genova, 2 dicembre 2011