Materiali

Chiesa: “Castellano e Maugeri persa una buona occasione per tacere”

 

Chiesa: “Castellano e Maugeri persa una buona occasione per tacere”

 

Stupisce e meraviglia la presa di posizione di Anna Maria Castellano (Italia Nostra) e Massimo Maugeri (Legambiente Tigullio Cantiere Verde) che invece di difendere l’ambiente in questo caso  diventano paladini delle inefficienze del Parco.

 

Non è certo colpa dei tagli apportati ai bilanci dei Parchi se oggi dobbiamo registrare come il rifugio di Gambatesa, inaugurato nel 2009, non è mai entrato in funzione e che dal marzo scorso la miniera è stata chiusa.

 

La Regione Liguriain tutti questi anni ha investito per rilanciare il sito di Gambatesa oltre 2 milioni e 800 mila euro, finanziamenti che ho sempre condiviso, ha volte anche sollecitato, perché ritenevo e ritengo indispensabili per lo sviluppo del territorio, ma proprio l’entità della somma investita deve produrre risultati.

 

Oggi si vuole difendere chi in tre anni non è stato in grado di aprire il rifugio di Gambatesa  e non ha previsto per tempo che a seguito della dismissione dell’attività estrattiva non sarebbe stato possibile visitare con il trenino all’interno  della miniera.

 

Forse come dicono la Castellano e Maugeri non sarò un fans  degli ambienti naturali e delle aree protette, ma credo opportuno ricordare loro che da sempre vivo in campagna ed ho a cuore i problemi dell’entroterra. Il territorio deve essere difeso soprattutto con la regola del “buon senso”, quella regola che ha permesso a intere generazioni di preservare l’ambiente molto meglio di quanto purtroppo avviene adesso.

 

Negli anni il nostro entroterra è stato sottoposto a mille vincoli che non hanno sempre prodotto benefici all’ambiente, anzi molto spesso hanno finito per impoverirlo,  mentre sulla costa si è continuato ad attaccare il territorio senza che nessuno intervenisse.

 

Sono stato in tempi non sospetti  uno dei pochi a difendere l’istituzione del Parco,  nel 1999 insieme all’attuale sindaco di Borzonasca e all’attuale sindaco di Mezzanego, siamo rimasti asserragliati nel municipio di Borzonasca preso d’assalto da una folla di circa 400 persone, capitanata da alcuni consiglieri regionali, che voleva la soppressione del Parco dell’Aveto. All’interno del municipio non c’erano certo Castellano e Maugeri, ma gli amministratori, che credevano e credono nel Parco.

 

Per quanto riguarda le mie proposte sono molto semplici: elaborare un progetto per mettere a sistema le tante strutture (rifugi) molti dei quali non funzionanti e fare manutenzione, vedi orto botanico, laghetto Passo del Bocco; proposte che permetterebbero al Parco di dimostrare la sua valenza al territorio, questo certamente non avviene attualmente.

 

Mi adopererò inoltre insieme agli uffici regionali affinché in tempi rapidi venga riattivato il sito di Gambatesa e aperti i vari rifugi tutt’ora chiusi.

 

Liguria Viva presente alle elezioni di Rapallo con una sua lista

 

 

 

 

 L’ELENCO COMPLETO DEI SEDICI CANDIDATI

GERBI Maria Cristina detta Mariella    ex impiegata INCA- CGIL

 

ANTONI Rossanna detta Rossana          ex dirigente Regione Liguria

 

BOERO Cristiana                                    assistenza agli anziani

 

BRACALI Giorgio                                Funzionario Agenzia delle Entrate

 

CHIESA Giovanna detta Patrizia          Dottoressa in Filosofia e animalista

 

CUNEO Alessio                                     Perito informatico

 

DENTI Marco                                        Impiegato 

 

FORNARA Susanna                              ex insegnante

 

GESINO Emanuele                                 Imprenditore

 

GHIGGERI Giampaolo                          Imprenditore

 

MALASPINA Sandra                            Impegnata nel volontariato

 

MASPERO Maurizio Ivan                      Agente commerciale

 

MORRESI Maria                                   Pensionata compagnia assicurazioni

 

RIVARA Giulio                                     Imprenditore artigiano

 

SCARNATI Marino                                Indipendente

 

VOLANTE Remigio                                Pensionato

 

 

 

 

 

 

 

Elezioni amministrative: Liguria Viva prepara le liste

Proseguono i contatti di Liguria Viva con numerosi cittadini pronti ad aderire al movimento civico e anche ad avanzare la proprio candidatura in vista delle elezioni amministrative previste il 7 e 8 maggio prossimo. Se sei interessato ad aderire al movimento contatta Liguria Viva

Amministrative: si vota il 6 e 7 maggio

Per le elezioni amministrative si vota il 6 e 7 maggio. Chi vuole avanzare la proposta di candidatura può mettersì in contatto con Liguria Viva.

Domani a Genova assemblea provinciale Liguria Viva

Domani pomeriggio, mercoledì 11, è fissata l’assemblea provinciale del Movimento Civico Liguria Viva. Sarà presente il presidente del Movimento Ezio Chiesa e il segretario provinciale di Genova Andrea Zerbo. Tra i vari argomenti all’ordine del giorno le prossime elezioni ammnistrative che riguardanio il capoluogo genovese e diversi Comuni della provincia di Genova.