Chi siamo

Chiesa lancia Corticelli alla conquista di Chiavari

Stamani il consigliere regionale Ezio Chiesa e il Movimento Civico hanno lanciato la candidatura a sindaco di Chiavari di Giuseppe Corticelli.
Una lunga esperienza politico amministrativa per il noto ginecologo chiavarese che in passato nelle file del Partito Socialista Italiano aveva sfiorato l’elezione al Senato della Repubblica ricoprendo anche incarichi nell’Apt , in consiglio comunale e il ruolo di assessore in diverse giunte.
“Il Movimento Civico, nato il 15 aprile – afferma Chiesa – si è posto, tra gli altri, l’obiettivo di presentarsi alle elezioni amministrative del 2012. Il prossimo anno si vota, infatti, per la Provincia di Genova e nei due più importanti Comuni del Tigullio: Chiavari e Rapallo”.
La giunta Agostino vede i partiti nazionali all’opposizione, sicuramente un buon auspicio per i movimenti, la dimostrazione che una lista civica può amministrare una citta di medie dimensioni.
“Il nostro giudizio rispetto alla giunta uscente – afferma Chiesa – è decisamente negativo in quanto in questi cinque anni la città e peggiorata a partire dalla pulizia e dalla gestione dei parcheggi”.
Valutazione che pur tiene conto delle difficoltà economiche dei Comuni a causa di minori trasferimenti da parte dello Stato e dai vincoli imposti dal Patto di stabilità.
Chiesa ricorda il ruolo svolto dalle opposizioni in questi cinque anni, poco convincenti nell’elaborare proposte e più propense alla protesta.
Intendiamo portare avanti un percorso trasparente con i cittadini che deve valere per tutti.
“Proponiamo un candidato sindaco – continua Chiesa – che offriamo come possibile esponente di tutto il centrosinistra di Chiavari. Siamo per costruire una larga coalizione che comprenda Udc, Idv, Sel e anche i movimenti civici quali Partecip@ttiva”.
Indichiamo un percorso di ascolto della città, partendo dai quartieri, dai singoli cittadini , dalle associazioni, dalle attività economiche, per arrivare alle forze politiche locali, al fine di ottenere un progetto che abbia un giusto equilibrio tra rinnovamento e esperienza.
“Corticelli è una persona che può vincere e governare la città – afferma Chiesa – ma nel contempo siamo pronti a confrontarci con le forze politiche e i cittadini. Vedremo se il centro sinistra ci vuole, nel caso di altri candidati siamo pronti ad accettare la sfida delle primarie”.
Crediamo necessario, da subito, ascoltare e confrontarci su cosa pensa la gente di Chiavari senza aspettare le decisioni dell’amministrazione uscente.
“Accettare un candidatura serve a smuovere una città in stato precomatoso – afferma Corticelli – certamente non faccio parte di cordate di nessun genere, Chiavari ha preso una china preoccupante nel senso di una rassegnazione verso un destino che invece dovrebbe essere migliore”.
Corticelli ha ribadito la volontà del Movimento Civico di collocarsi nell’ambito del centro sinistra.
Il candidato del Movimento ha lanciato gli otto punti del programma per il confronto con la città: uso sostenibile del territorio, ambiente qualità della vita, viabilità parcheggi e pulizia, risposte al bisogno, giovani e lavoro, sviluppo delle attività culturali, sostegno alle attività commerciali e artigianali, discontinuità con il passato e massima trasparenza della casa comunale valorizzando appieno le professionalità presenti e il patto delle regole per tutte le forze che fanno parte della coalizione.
Chiavari, 30 aprile 2011