31 gennaio 2012

Chiesa: “Gli emendamenti approvati risolvono le problematiche del dimensionamento scolastico di Chiavari”

 

Chiesa Capurro : “Gli emendamenti approvati risolvono le problematiche del dimensionamento scolastico di Chiavari”

 

 

Con gli emendamenti presentati dai consiglieri regionali Ezio Chiesa (Liguria Viva) e Armando Ezio Capurro (Noi con Burlando) al Piano Regionale di dimensionamento delle rete scolastica, approvati alla unanimità, stamani dal consiglio regionale si ottiene il risultato di non procurare nessun disagio agli utenti, ogni scuola manterrà la propria unitarietà come del resto era stato proposto dal Collegio dei docenti di tutte le tre scuole.

 

Il decreto emanato dal Governo Berlusconi e le successive modificazioni prevede che gli istituti comprensivi per acquisire l’autonomia devono essere costituiti con almeno 1000 alunni, ridotti a 500 nei Comuni montani, attraverso questo meccanismo sono stati salvaguardati gli istituti comprensivi dell’entroterra, già precedentemente istituiti e questo è sicuramente un fatto positivo.

 

Gli emendamenti approvati vanno anche nella direzione auspicata dal Comune di Chiavari di istituire due comprensivi e nel rispetto delle indicazioni del “Miur”, di avere in media mille alunni per istituto.

 

Il dimensionamento portato all’attenzione, la settimana scorsa, della competente Commissione ed oggi in Consiglio Regionale è stato formulato dopo aver ascoltato il parere delle quattro Provincie Liguri, dei Comuni interessati, dell’Anci e del direttore Generale dell’Usr, quindi, in buona parte, si può parlare di un Piano condiviso.

 

Durante la riunione della Commissione competente sono però emerse due criticità riguardanti Savona e Chiavari, mentre la prima è stata superata, restavano da definire la situazione chiavarese non a caso i consiglieri Ezio Chiesa, Armando Ezio Capurro e Marco Limoncini si erano astenuti al momento del voto.

 

Oggi ilconsiglio regionale ha approvato i due emendamenti presentati dai consiglieri Ezio Chiesa, Armando Ezio Capurro, Nicolò Scialfa e Marco Limoncini

 

 

Genova, 31 gennaio 2011

 

Chiesa: “Salvare il tribunale di Chiavari”

 

 

Chiesa: “Salvare il tribunale di Chiavari”

 

 

 

 

 

Il consigliere regionale Ezio Chiesa (Liguria Viva) ha illustrato stamane l’ordine del giorno, approvato all’unanimità, relativo alla ventilata soppressione del tribunale di Chiavari.

 

L’eventuale cancellazione dell’ufficio giudiziario rappresenta un grave danno per l’intero comprensorio del Tigullio ed avviene a seguito della riorganizzazione decisa dal Governo Berlusconi che si poneva l’obiettivo di ridurre i costi.

 

Resta tutto da verificare che tale risultato sarebbe conseguito riunendo gli uffici di Chiavari a Genova o La Spezia.

 

Il consigliere Chiesa ricorda che l’accorpamento non garantisce automaticamente dei risparmi in quanto  Genova o La Spezia sarebbero chiamati a sostenere ulteriori costi per gli uffici.

 

Il nuovo tribunale di Chiavari, il cui costo ammonta a circa 15 milioni di euro, è stato realizzato su precise indicazioni del ministero, parlare oggi di cancellazione rappresenta una scelta scellerata.

 

In conclusione il consigliere Chiesa ha evidenziato come le statistiche indicano nel tribunale di Chiavari una delle strutture giudiziarie più produttive ed efficienti, peculiarità che rischiano di essere perdute con un’eventuale soppressione.

 

Chiesa ha inoltre sollecitato i partiti che sostengono il Governo Monti a rivedere le norme emanate dal Governo Berlusconi al fine di salvare il tribunale di Chiavari.

 

Genova 31 gennaio 2012

Oggi Consiglio Regionale

Stamane Consiglio Regionale, all’ordine del giorno una serie di interrogazioni, a seguire la discussione sul Piano di dimensionamento delle rete scolastica e due disegni di legge: norme per sostenere lo sviluppo delle misco, poccole e medie imprese liguri e la disciplina regionale in materia di demanio e patrimonio.

Oggi in Regione si parla di trasporto pubblico

Oggi alle 15.00 è convocata la IV^ Commissione regionale Attività Produttive. Prevista l’audizione dei segretari delle organizzazioni sindacali in merito alla situazione del trasporto pubblico locale regionale. Sarà presente il consigliere Ezio Chiesa (Liguria Viva)

Chiesa: “Con la gente, contro il Pdl e quando è necessario, contro Montaldo”

 

Chiesa e Capurro: “Con la gente, contro il Pdl e quando è necessario, contro Montaldo”

 Siamo onorati e ci  vantiamo di portare avanti gli interessi generali del Tigullio e dei suoi cittadini cosa che gli stessi consiglieri Pdl del territorio, Bagnasco e Garibaldi, dovrebbero fare, forse si adirano di arrivare sempre e comunque in ritardo.

 

I consiglieri Ezio Chiesa (Liguria Viva) e Armando Ezio Capurro (Noi con Burlando) respingono al mittente la mancanza di coerenza in quanto la loro azione all’interno del Consiglio regionale  è sempre stata improntata alla massima lealtà nei confronti della giunta, ma nello stesso tempo critica soprattutto quando un assessore, Montaldo, viene meno agli impegni assunti.

 

Per quanto riguarda i temi della sanità ed in modo particolare la chiusura degli ambulatori presenti presso l’ex ospedale di Santa Margherita e la revoca del bando per individuare il nuovo primario di chirurgia presso l’ospedale di Lavagna, i due consiglieri ribadiscono che la loro posizione è stata coerente e in linea con  gli impegni assunti, fino a pochi giorni prima, dall’assessore Montaldo.

 

Sul Piano di ridimensionamento scolastico Chiesa e Capurro, durante i lavori della Commissione, hanno dato un voto di astensione motivato. In quel provvedimento risultava che l’unica criticità manifestata, durante le audizioni a cui hanno partecipato insegnanti, genitori e Comune di Chiavari, riguardava i due istituti comprensivi di Chiavari avendo, in Commissione, risolto i problemi su Savona.

 

Forse i consiglieri del Pdl, Gasco, Melgrati e in particolare Garibaldi, non apprezzano che vengano risolti i problemi di Chiavari in quanto il Pdl in quel Comune è all’opposizione.

 

 

 

 

Genova, 27 gennaio 2012

 

 

Chiesa: “Altro schiaffo alla sanità del Tigullio, revocato il bando del primario di chirurgia all’ospedale di Lavagna”

 

Chiesa e Capurro: “Altro schiaffo alla sanità del Tigullio, revocato il bando del primario di chirurgia all’ospedale di Lavagna”

 

 

Dopo lo “sfratto” degli ambulatori pubblici presenti nell’ex ospedale di Santa Margherita per la sanità del Tigullio come purtroppo già annunciato, arriva l’ennesimo “schiaffo”, questa volta a Sestri Levante.

 

I consiglieri regionale Ezio Chiesa (Liguria Viva) e Armando Ezio Capurro (Noi con Burlando)  criticano la decisione dell’assessore Montaldo che, dopo aver autorizzato  la Asl4 apredisporre la selezione per individuare il nuovo primario di chirurgia generale nell’ospedale di Lavagna, ne ha deciso la revoca.

 

La selezione era stata attivata nel novembre scorso  a seguito delle dimissioni  del primario dottor D’Ambrosio

 

Una scelta incomprensibile e sbagliata che finisce per penalizzare l’ospedale di Sestri Levante, che passa da struttura complessa a struttura semplice con conseguente perdita di posti letto.

 

 L’attuale primario di Sestri Levante diventa, infatti, responsabile di chirurgia presso il nosocomio di Lavagna.

 

A proposito di “tira e molla” i consiglieri Chiesa e Capurro ricordano come, in occasione dell’ultimo incontro svoltosi con l’assessore Montaldo e il direttore della Asl 4 Cavagnaro, erano state date ampie assicurazioni che sarebbe rimasto il primario presso l’ospedale di Lavagna, attraverso il nuovo bando, e confermata l’attuale struttura complessa di chirurgia presso il nosocomio di Sestri Levante.

 

Ancora una volta la sanità del Tigullio viene fortemente penalizzata e ridimensionata, invece di due primari, Sestri Levante e Lavagna, ne avremo uno solo.

 

 

Elezioni amministrative: Liguria Viva prepara le liste

Proseguono i contatti di Liguria Viva con numerosi cittadini pronti ad aderire al movimento civico e anche ad avanzare la proprio candidatura in vista delle elezioni amministrative previste il 7 e 8 maggio prossimo. Se sei interessato ad aderire al movimento contatta Liguria Viva

Regione: oggi, in Commissione, si parla di scuola

Oggi sono previsti i lavori di due Commissioni Regionali per discutere argomenti di estrema importanza. Al mattino è convocata la V^ Commissione Cultura, Formazione e Lavoro con all’ordine del giorno il dimensionamento della rete scolastica. Nel pomeriggio, riunione della II^ Commissione Programmazione e Bilancio. All’esame la disciplina in materia di demanio e patrimonio. Sarà presente il consigliere regionale Ezio Chiesa (Liguria Viva)