20 dicembre 2012

Chiesa: “Garantito il trasporto pubblico nelle località con almeno 50 abitanti”

In sede di votazione relativa alle “Disposizioni collegate alla legge finanziaria 2013” il Consiglio Regionale ha approvato l’ emendamento presentato da Ezio Chiesa (Liguria Viva) e Marco Limoncini (Udc) che prevede come nelle località con un numero di abitanti superiore ai 50 sia garantito il servizio di trasporto pubblico. L’emendamento assicura una coppia di corse durante il giorno e serve a tutelare in modo particolare quanti risiedono nelle località del nostro entroterra.

Chiesa: “Grave errore dei partiti delegare il loro compito ai tecnici, il rigore deve essere accompagnato da equità e sviluppo”

Chiesa: “Grave errore dei partiti delegare il loro compito ai tecnici, il rigore deve essere accompagnato da equità e sviluppo”

 

Il consigliere Ezio Chiesa (Liguria Viva) è intervenuto in aula in sede di discussione al bilancio di previsione per l’esercizio 2013 della Regione Liguria.

 

Chiesa ha criticato l’azione del Governo pronto ad attuare una politica di rigore che essendo priva di equità e sviluppo finisce per penalizzare le fasce più deboli.

 

Troppi provvedimenti assunti dall’esecutivo sono solo dannosi e rischiano di essere anticostituzionali, quali, ad esempio, il riordino delle Province e l’introduzione della Tares, la nuova tassa sui rifiuti, che entrerà in vigore dal prossimo anno.

 

Chiesa si è soffermato sull’ istituzione della città Metropolitana che invece di assicurare risparmi rischia di produrre maggiori costi e meno servizi, si tratta di enti di grandi dimensioni dove diventa sempre più difficile controllare la spesa, tesi confermata da diverse autorevoli fonti.

 

Gli impegni assunti con l’Europa  dal Governo Monti rischiano di fare esplodere il Paese e dovranno essere  mantenuti dal prossimo esecutivo, compito che sarà difficilissimo.

 

Per quanto riguarda le imprese italiane in difficoltà, anche a causa  del costo dei  servizi ben più alti rispetto al resto dell’Europa, Chiesa ha auspicato una politica tesa a diminuire tale costo evitando finanziamenti che spesso non risolvono i problemi di aziende destinate alla chiusura.

 

Per quanto riguarda il bilancio regionale il consigliere di Liguria Viva ha sottolineato, quanto emerso dall’incontro con i dipendenti della Provincia di Genova che lamentano la mancanza di risorse per far fronte ai compiti d’istituto dell’ente.

 

Chiesa ha ricordato come le ex strade Anas  sono state trasferite dalla Regione Liguria alla Provincia che oggi non ha le risorse per mantenerle,  diventa pertanto urgente attivarsi affinché la manutenzione sia garantita dall’Anas.

 

Il consigliere di Liguria Viva ha accolto con favore le parole del presidente della Giunta Burlando che vuole rilanciare l’agricoltura con l’intento di prevenire il dissesto idrogeologico e creare nuovi posti di lavoro.

 

Un’opportunità per intervenire sui terreni incolti, bisogna però  legiferare “a maglie larghe” favorendo non solo i giovani e le cooperative ma interessando tutti gli abitanti che vivono nel territorio pur non praticando come attività primaria quella dell’agricoltore.

 

Chiesa ha infine presentato due ordini del giorno, approvati all’unanimità dall’assemblea legislativa, al fine di sollecitare Parlamento e Governo a rivedere l’iniqua nuova tassa della Tares sui rifiuti e le norme che impongono il rispetto del Patto di stabilità anche ai Comuni compresi tra 1000 e 5000 abitanti.

 

Genova, 19 dicembre 2012

Chiesa: “Escludere i piccoli Comuni dal Patto di stabilità”

Oggetto: Escludere dal Patto di stabilità i piccoli Comuni con meno di 5000 abitanti

 

 

                   L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA

 

 

PREMESSO che una norma contenuta nella legge n. 148/2011 (art. 16, comma 31) stabilisce che a partire dal 1 gennaio 2013 il Patto di stabilità interno si applicherà anche ai Comuni superiori a 1000 abitanti;

 

CONSIDERATO che tale norma comporta enormi difficoltà ai piccoli Comuni a gestire i vincoli previsti dal Patto, dal punto di vista amministrativo e finanziario, finendo per produrre effetti negativi e determinando un’ulteriore drastica riduzione della spesa pubblica per investimenti;

 

ACCERTATO che finiranno per essere penalizzati anche primari servizi oggi forniti dai Comuni nel campo sociale e scolastico;

 

TENUTO CONTO  che molto spesso i piccoli Comuni sono carenti di personale specialistico pertanto, in conseguenza del Patto di stabilità, non potrebbero più avvalersi di competenze esterne e ciò comporterebbe la paralisi totale degli enti.

 

I sottoscritti consiglieri regionali

 

          IMPEGNANO IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE

 

a intervenire nei confronti del Governo e del Parlamento affinché siano esclusi dall’assoggettamento al Patto di stabilità i Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti.

Chiesa: “Eliminare la Tares una tassa iniqua”

 

 

ORDINE DEL GIORNO

                                              

 

Oggetto: Tares nuova tassa sui rifiuti in vigore dal 2013

 

 

 

                   L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA

 

 

PREMESSO che il d.l. 201/2011 “Salva – Italia” per quanto riguarda il sistema fiscale municipale prevede dal prossimo anno l’entrata in vigore della Tares che sostituisce le attuali tasse e tariffe sui rifiuti ed avrà un costo più alto in quanto finanzierà integralmente il servizio di igiene ambientale, si occuperà di illuminazione pubblica e manutenzioni della strade e attività connesse a questa sfera finendo per incidere pesantemente sulle tasche dei cittadini;

 

CONSIDERATO che la nuova tassa sui rifiuti si prefigge lo scopo di finanziare servizi indivisibili quali l’illuminazione, la manutenzione strade e tutte le attività diverse da quelle a “domanda individuale” chiamando pertanto i cittadini a fare fronte a servizi dei quali, in molti casi, finiranno per non usufruire;

 

TENUTO CONTO  che a fronte di quanto sopra  la Tares  finirà per essere decisamente più costosa rispetto alle tariffe  precedentemente applicate in quanto è prevista una maggiorazione pari a 30 centesimi al metro quadro elevabile sino a 40, previsto infine un incremento più sensibile per imprese, uffici, centri commerciali e spazi più grandi.

 

I sottoscritti consiglieri regionali

 

          IMPEGNANO IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE

 

a intervenire nei confronti del Governo e del Parlamento affinché sia modificata la legge che istituisce la Tares in quanto la stessa oltre mettere in difficoltà numerose famiglie finirà per penalizzare le attività commerciali già colpite da una crisi senza precedenti.

Prosegue oggi il consiglio regionale

Prosegue oggi il consiglio regionale. Nella giornata di ieri sono stati approvati importanti provvedimenti quali, ad esempio, la proposta di legge al fine di limitare i costi della politica. Meno risorse per i consiglieri e i gruppi consigliari. Prosegue oggi la discussione sul bilancio di previsione per l’esercizio 2013. Sarà presente Ezio Chiesa (Liguria Viva)

Regione: quattro giorni di consiglio per approvare il bilancio

Parte oggi in consiglio regionale la discussione sull’approvazione del bilancio di previsione 2012 e dei provvedimenti ad esso collegati. La durata del consiglio, in seduta mattutina e pomeridiana, è prevista sino a venerdì. Sarà presente Ezio Chiesa (Liguria Viva)

Regione: è tempo di bilancio

In attesa che la prossima settimana il consiglio regionale discuta il bilancio di previsione per l’esercizio 2013 continuano oggi gli incontri nelle varie commissioni consiliari. Alle 10.00 la IV^ Attività Produttive discute il ddl relativo al Testo unico in materia di commercio, nella stessa seduta sarà preso in esame il nuovo programma commerciale al dettaglio. Alle 14.00 la I^ Commissione affronta il ddl sulle disposizioni collegata alla finanziaria. Alle 15.30 la II^ Commissione Programmazione e Bilancio esamina i provvedimenti inerenti al bilancio 2013. Sarà presente Ezio Chiesa (Liguria Viva)

Regione: le Commissioni esprimono il parere sul bilancio 2013

 
In vista della “maratona” consigliare relativa all’approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013, prevista per la prossima settimana, si intensifica il lavoro delle varie Commissioni. Oggi alle 10.00 riunione delle VI^ Territorio e Ambiente che dovrà esprimere il parere di competenza in merito al bilancio. Sarà presente il consigliere Ezio Chiesa (Liguria Viva)