31 ottobre 2014

La penso così………………………….

Tra i tanti balzelli che i cittadini sono quotidianamente costretti a subire dalla pubblica amministrazione l’ultimo mese ha portato una serie di ulteriori novità. Del modello F24 che per gli importi superiori a mille euro dovrà essere pagato in via telematica abbiamo già parlato, altri due sono arrivate nelle ultime settimane. Il primo riguarda l’introduzione del pagamento del canone tv, in forma coatta, attraverso la bolletta della luce. Insomma anche quanti non possiedono un televisore saranno costretti a pagare. Problemi in arrivo persino  per i possessori di automobili, in quanto patente e libretto da lunedì prossimo dovranno avere  un medesimo intestatario.  Non mancano le esclusioni, ad esempio per quanto riguarda i famigliari. Un fatto è certo per essere sicuri di non incorrere nella sanzione di 705 euro bisognerà recarsi al Pra e pagare 25 euro. Una ulteriore spesa della quale non sentivamo assolutamente il bisogno.

                                                    Il Provinciale

 

Regione: Commissioni Cultura e Bilancio

Due le Commissioni fissate per oggi. Al mattino, ore 10.00, la V^ Cultura per trattare l’ordine del giorno che puoi leggere a fianco:V^ Commissione Cultura del 30. Nel pomeriggio si riunisce invece la II^ Programmazione e Bilancio. Ecco l’ordine del giorno dei lavori:II^ Commissione Bilancio 30 ottobre

Chiesa: “Canone tv ennesima mazzata per i cittadini”

Il Governo ha deciso che anche chi non possiede un televisore dovrà pagare il canore.

“Un meccanismo coercitivo non degno di un paese di diritto – spiega Chiesa – in quanto il prelievo coatto arriverà attraverso la bolletta dell’energia elettrica”.

Insomma chi non paga oltre non vedere i programmi televisivi,sempreché sia in possesso di un apparecchio,  rischierà di stare al buio in quanto sarà privato della corrente elettrica.

“Il Governo studierà sicuramente qualche meccanismo per rendere legittimo il provvedimento – afferma Chiesa – quale, ad esempio, l’intenzione di svincolare la tassa dal possesso del televisore”.

Un fatto è certo a pagarne le conseguenze saranno ancora una volta i cittadini e soprattutto quelli che per scelta o necessità hanno sempre deciso di non tenere un televisore in casa.

Genova, 29 ottobre 2014

Regione: record di Commissioni

Sono ben quattro le commissioni previste nella giornata odierna. Si parte alle 10.00 con la VI^ Territorio e Ambiente che affronterà il seguente ordine del giorno:VI Commissione del 29 ottobre. Si prosegue poi nel pomeriggio con la III^ Salute e Sicurezza, leggi a fianco gli argomenti trattati:III^ Commissione del 29 ottobre. Si prosegue poi con la I^ Affari Generali e III^ in seduta congiunta pronte a discutere il seguente tema:I e III^ del 29 ottobre. La giornata sarà conclusa dalla riunione della I^ per affrontare i seguenti due argomenti:I^ del 29 ottobre

Oggi consiglio regionale

Decisamente ricca di argomenti la seduta odierna del consiglio regionale destinata a protrarsi per l’intera giornata. In discussione l’assestamento di bilancio, la legge sui “sottotetti” e la bozza di riforma della legge regionale elettorale. Clicca a fianco e leggi l’ordine del giorno dei lavori:Consiglio regionale del 28 ottobre

Legge elettorale regionale: Stimamiglio, Capurro e Chiesa emendano la proposta di Ferrando

 

Legge elettorale regionale: Stimamiglio, Capurro e Chiesa emendano la proposta di Ferrando

I consiglieri regionali Andrea Stimamiglio, Armando Ezio Capurro e Ezio Chiesa hanno presentato oggi un emendamento teso ad emendare la proposta del consigliere regionale Valter Ferrando (Pd).

La proposta di Ferrando è condivisibile tranne il comma sette che regola l’attribuzione dei sei seggi relativi al premio di maggioranza che secondo i consiglieri sopracitati dovrebbero essere attribuiti  alle liste collegate al candidato presidente vincente nelle singole circoscrizioni continuando a scorrere la graduatoria decrescente dei voti residuati.

La proposta di Ferrando invece era tesa a riutilizzare anche  i voti già utilizzati nell’elezione dei 24 consiglieri.

 Genova, 27 ottobre 2014

 

Regione: la settimana inizia con i lavori di 2 Commissioni

L’ultima settimana di ottobre inizia con i lavori di due Commissioni. Nel pomeriggio, ore 15.00, in seduta congiunta la IV^ e VI^, puoi leggere l’rdine del giorno cliccando a fianco:  IV e VI Commissione del 27 ottobre. A seguire la IV^ per affrntare il seguente argomento:IV Commissione del 27 ottobre 2014

Chiesa: “Alluvione, a fronte delle promesse fatte dal Governo solo briciole per la Liguria”

 

 

“Ancora una volta il Governo ha snobbato Genova e la Liguria non concedendo lo stato di emergenza e soprattutto destinando nel “patto di stabilità” solo 50 milioni di euro per tutte le località deve le piogge delle settimane scorse hanno causato danni”

Il consigliere regionale Ezio Chiesa (Liguria Viva) critica con forza la decisione del Governo Renzi che ancora una volta ha scelto di snobbare la Liguria.

Da una prima verifica sommaria sembra che i danni subiti da aziende, privati e enti pubblici a Genova e nei territori dell’entroterra maggiormente colpiti ammontano a circa 300 milioni di euro.

“I 50 milioni stanziati che tra l’altro andranno ripartiti con altre Regioni – conclude Chiesa – sono l’ennesimo schiaffo che la Liguria riceve dai Governi che si sono succeduti negli ultimi anni, a fronte delle promesse non corrispondono mai  fatti  concreti”.

Genova, 25 ottobre 2014